Pittura

Background Image

I colori della mia anima.

Avevo pochi mesi: un segno rosso incomprensibile fu il mio primissimo disegno.
Scoprii il favoloso mondo dei colori e delle linee e non mi fermai più. Mia sorella Gioia disegnava, io mi mettevo lì accanto e la guardavo incantata cercando di imitarla, ansiosa di diventare come lei.
Iniziai disegnando bambini al contrario. Cominciavo con un cerchio nella parte bassa del foglio, poi procedevo verso l’altro attaccando un bel collo, due lunghe braccia con tutte le cinque dita delle mani, il resto del corpo e delle gambe sinuose, con le dita dei piedi al loro posto. Terminavo riempiendo il cerchio con occhi, naso e una bocca sorridente, poi giravo il foglio. Magicamente il bambino era a testa in su e io sorridevo soddisfatta.
Crescendo, accumulai quaderni sparsi per la casa. Quasi per gioco iniziai anche a decorare le ceramiche. Avevo quattro anni quando le mie ceramiche finirono in mostra alla festa del paese. Ero così felice di esibire i miei primi capolavori che approfittai di un momento di distrazione della mamma e in un attimo li vendetti quasi tutti. Non ne fu molto contenta: per lei erano così preziosi che venderli era un’eresia. Per fortuna, alcuni bicchieri e qualche tazzina rimasero invenduti sul banchetto. Oggi sono conservati nella galleria di famiglia.
Così parte la mia avventura nel mondo dei colori. Giovanissima entro a far parte dell’VDMFK l'associazione internazionale dei pittori che dipingono con la bocca e con il piedi.
La casa editrice italiana Ability Art a Verona.
Nel 2001 mi laureo in Visual Arts presso la University of Western Ontario in Canada.
Espongo i miei quadri in molte parti del mondo.
La pittura è da sempre una parte fondamentale della mia vita.

Gli inizi

L’amore per la Pittura nasce in Simona da quando lei è molto piccola. Inizia a dipingere a all’età di 4 anni come autodidatta, per poi scoprire che la pittura sarebbe diventata la sua Vita

Screenshot

L'associazione

Nel 1983 entra a far parte dell'Associazione dei Pittori che Dipingono con la Bocca e con il Piede (V.D.M.F.K.).
In Italia la casa editrice è la SPAM. di Verona e la nuova VETRINA ON LINE ABILITYART

Lo Spot

L'arte non ha bisogno di mani per esprimersi.
Che si usi la bocca o il piede per dipingere, l'arte vola, parla, colpisce.
Perché parte dalla testa. E dal cuore.

Screenshot

La laurea

Simona decide di andare a studiare in Canada, dove scopre la possibilità di unire le sue grandi passioni: La Pittura e la Danza. Nel 2001 si laurea in “Visual Arts” presso la "University of Western Ontario" in Canada, con una tesi sull'unione delle sue arti.

Pic
Papa Giovanni Paolo II
1992

Nel 1992, all'età di 17 anni, dona a Papa Giovanni Paolo II il ritratto del Santo Padre, durante un'udienza nella Basilica di San Pietro.

Pic
Papa Francesco
2014

Nel 2014 dona a Papa Francesco, un dipinto che ritrae il Papa durante un'udienza in Sala Nervi, in Vaticano.

Nel mondo..

Partecipa a mostre collettive e personali in tutto il mondo:

Italia, Cina, Canada, Portogallo, Svizzera, Spagna, Austria, Messico, Grecia.

DIPINTI

  • Abbracci

    " Meete " Abbracciare non sempre appartiene alla fisicità di un corpo…si abbraccia con il cuore, con gli occhi e con l’anima, si lega a se quanto di più caro usando quanto di più prezioso abbiamo.

    • Colori in danza

      Danza e pittura: due forme d`arte che rappresentano il mio modo di esprimere le sensazioni ed emozioni del mio animo. La ricerca di un unione e«sempre stato il centro della mia creazione artistica. La pittura è il mio tramite trà le emozioni che provo quando danzo e quelle che provo quando dipingo.

      • In movimento

        Il movimento non ha una forma negli occhi di chi guarda ma non sa vedere. Le emozioni della mia vita si intrecciano con i colori e le forme che la pittura crea. Siamo sempre in movimento con la nostra vita e con le emozioni che in ogni istante cambiano, ciò che era prima, non oggi e non sarà domani ma ogni colore e forma che crei ti permette di catturare quell'istante in movimento che diventa completo solo con lo sguardo dell'anima e dello spettatore.

        • Premio Atzori

          Un premio dell’arte ha preso il suo nome dall’ edizione 2002 AL 2010 del Pescara Dance Festival. Simona ha avuto l’onore di donare il premio “Atzori”, che consiste in un suo dipinto che ritrae grandi nomi della danza, a Luciana Savignano, Micha Van Hoecke, Caroline Carlson, Vladimir Vasiliev, Carla Fracci, Liliana Cosi, Vladimir Derevianko, Oriella Dorella, Premio Speciale 2009 a Roberto Bolle consegnato a Taormina, Sabrina Brazzo nel 2010.

          • Ritratti Papa

            Simona ha la gioia di donare un ritratto da lei dipinto a Giovanni Paolo II nel 1992 all’età di 17 anni. Nel 2006, Simona dipinge un altro ritratto in onore di Giovanni Paolo II. Il 4 Ottobre del 2014, l’opportunità di creare e donare un ritratto al Santo Padre si ripete e Simona dona a Papa Francesco un dipinto durante un udienza con gli atleti Paralimpici in Sala Nervi.